L’Orto Botanico “Stefano Dalla Grana” si sviluppa ai piedi della collina morenica di Crenna in un’area, di circa 2.500 mq, donata ai Licei dalla famiglia Montonati. Con una breve passeggiata è possibile immergersi nella biodiversità offerta da una settantina di specie arboree e arbustive, prevalentemente autoctone, messe a dimora dagli studenti in una fase iniziale nel 2007 con completamento nel 2009.
L’Orto Botanico, grazie alla sua “strategica” ubicazione, rappresenta anche il punto di partenza di suggestivi itinerari naturalistici di trekking i quali, dal Viale dei Tigli, proseguono per la Boschina di Crenna e poi si snodano attraverso i boschi dei comuni di Casorate, Arsago Seprio, Besnate, Cavaria con Premezzo, Jerago con Orago e, volendo, fino al fiume Ticino.
La didattica, in questa splendida “aula verde”, è volta alla rilevazione degli aspetti morfologici più significativi delle varie piante durante il ciclo vitale di un anno. Le osservazioni e i dati ottenuti confluiscono, insieme ad approfondimenti, in specifiche schede botaniche corredate di foto e microfotografie. In questo modo, gli studenti imparano a riconoscere ciò che è differente e, soprattutto, rapportandosi costantemente con il proprio territorio naturale, comprendono l’importanza della sua tutela.
L’attività didattico-sperimentale è iniziata concretamente nella primavera del 2014 dopo un periodo necessario per l’acclimatamento e la crescita delle piante.

… Pensa che un albero canta e ride.
Pensa che un albero sta
in un crepaccio e poi diventa vita.
                                                    Alda Merini

Gli alberi sono il simbolo della vita che si rinnova.
Nel maggio 2007, alla realizzazione dell’Orto Botanico e alla sua inaugurazione, ha partecipato con entusiasmo anche Stefano Dalla Grana. A lui, e a tutti i nostri studenti che ci hanno lasciato prematuramente e che continuano a vivere nei nostri cuori, é dedicato questo splendido giardino.
L’Orto Botanico è aperto alle altre scuole per visite guidate e, in alcuni giorni di primavera e autunno, anche ai cittadini interessati a conoscere le piante presenti.

La fenologia è la disciplina che studia i cicli stagionali delle piante e la loro relazione con il clima allo scopo di individuare quanto i cambiamenti climatici abbiano impatto sull’ecologia delle specie vegetali. Si è infatti osservato che le variazioni del clima hanno una forte influenza su fenomeni quali la foliazione, la fioritura e la fruttificazione.
I Licei di Gallarate fanno parte della rete italiana dei giardini fenologici dal 2012, anno in cui è stata avviata una collaborazione con il “CRC” ( Centro di Ricerca sul Clima e i Cambiamenti Climatici) dell’Università degli Studi di Perugia.
Il progetto prevede di seguire negli anni i cambiamenti legati alle diverse condizioni ambientali su una popolazione di piante identiche dal punto di vista genotipico. Le piante che i nostri studenti hanno messo a dimora sono infatti molto particolari: si tratta di “cloni”, cioè di individui aventi lo stesso identico patrimonio genetico di piante presenti a San Pietro Capofiume. In pratica sarebbe come studiare lo stesso individuo messo a crescere in ambienti diversi dal punto di vista climatico, su differenti terreni e in contatto con diverse tipologie di inquinanti.
I caratteri che vengono monitorati relativamente alla crescita sono:
• Sviluppo delle gemme
• Sviluppo delle foglie del germoglio apicale
• Senescenza
• Emergenza delle infiorescenze
• Fioritura
• Sviluppo dei frutti
• Maturazione dei frutti

Le specie presenti nel nostro Orto Botanico sono Salix smithiana, Salix acutifolia, Salix viminalis, Cornus sanguinea, Ligustrum vulgare
I dati, che i ragazzi dei Licei hanno cominciato a rilevare dal mese di gennaio 2014, verranno inviati al Centro di Ricerca in modo che possano essere uniti a quelli raccolti a livello nazionale e inseriti in indagini statistiche che consentiranno di avanzare previsioni utili in agricoltura, selvicoltura, allergologia e monitoraggio ambientale.