Il mese di dicembre è un mese magico, è il mese in cui i bambini scrivono la letterina a Babbo Natale per chiedere un dono. Anche noi del Liceo di Gallarate abbiamo voluto scrivere una lettera, indirizzata agli alunni delle classi quarte, invitandoli proprio nel mese di dicembre, ad un incontro con medici e volontari dell’associazione AVIS di Gallarate, in cui si sarebbe affrontato il tema del dono, un dono molto speciale che avrebbe potuto interessare proprio loro futuri maggiorenni: la donazione di sangue. Il donatore fa un dono agli altri permettendo di salvare la vita ad altre persone, ma anche a sé stesso proprio perché essere donatore vuol dire seguire sani e corretti stili di vita, evitare comportamenti a rischio e sottoporsi a periodici controlli medico/fisiologici per verificare l’idoneità della donazione. Con questo progetto la nostra scuola ha cercato di promuovere non solo la cultura del dono, ma anche la cultura della solidarietà, la dimensione sociale ed umana della donazione come atto di altruismo e solidarietà. Durante l’incontro, organizzato dal personale medico e direzionale dell’Associazione AVIS di Gallarate, sono state proposte, in un primo momento : una breve introduzione su cos’è l’AVIS, la sua  storia e la sua mission e  la proiezione di un video formativo per introdurre il tema della donazione e stimolare la partecipazione attiva e la riflessione degli studenti. In un secondo momento sono stati definiti i requisti di idoneità per un donatore e le modalità con cui si svolge la donazione, infine donatori di vecchia data hanno rilasciato racconti delle loro esperienze.
La soddisfazione dell’incontro è stata monitorata ed ha avuto buoni risultati. 
Il proposito per il successivo anno scolastico è quello di inserire l’incontro con AVIS in un progetto più ampio che mira alla promozione tra i giovani delle esperienze con diverse associazioni di volontariato Volontariato